Johnny Depp immortalato in un fossile

Uno scienziato ha scoperto un’antica creatura estinta con artigli a ‘mani di forbice’ e gli ha dato il nome in onore del suo attore preferito. Il fossile, che è vecchio di 505 milioni di anni è stato chiamato Kooteninchela Deppi , è un lontano antenato di aragoste e scorpioni e gli è stato dato questo nome in virtù del famoso personaggio, “Edward mani di forbice”, del film visionario di Tim Burton. Kooteninchela Deppi arrichisce le informazioni sulla vita sulla Terra durante il periodo Cambriano, quando si posero le basi evolutive per quasi tutti i moderni tipi di animali. David Legg, che ha condotto la ricerca come parte del suo dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Scienze della Terra e di Ingegneria  dell’Imperial College di Londra, dice: “Quando ho visto la prima volta la coppia di artigli nei fossili di questa specie non ho potuto fare a meno di pensare di Edward mani di forbice. Anche il nome del genere, Kootenichela, include il riferimento a questo film perchè ‘chela’ in latino significa artigli o forbici . In verità, io sono anche un pò di fan Depp e quindi quale modo migliore per immortalarlo se non con una creatura che tanto tempo fa vagava nel il mare?”.

La ricostruzione di Koonetichela Deppi, con le sue "mani di forbice"

La ricostruzione di Kooteninchela Deppi, con le sue “mani di forbice”

Kooteninchela Deppi viveva in mari poco profondi, simili ad ambienti costieri moderni, sulla costa della British Columbia in Canada, che si trovava molto più vicino all’equatore 500 milioni di anni fa, con una temperatura del mare molto più caldo di oggi. Il ricercatore ritiene che Kooteninchela Deppi fosse un cacciatore o uno spazzino. Le sue grandi “mani di forbice” sarebbero state utilizzate per catturare le prede, o avrebbero potuto aiutarlo a sondare il fondo del mare alla ricerca di creature nascoste nei sedimenti. Kooteninchela Deppi era lungo circa quattro centimetri con un tronco simile a quello di un millepiedi.  Aveva anche grandi occhi composti, come gli occhi di una mosca, posizionati in cima a steli mobili chiamati peduncoli, per facilitare la ricerca di cibo e guardarsi dai predatori.  Per saperne di più: Actor Johnny Depp immortalized in ancient fossil find

Ma sopratutto venite al Planetario, potrete anche visitare la Sala Vita, dedicata all’evoluzione della vita sulla Terra

 

Un pensiero su “Johnny Depp immortalato in un fossile

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>