Potenti getti emessi dal buco nero della galassia 4C 29.30

Si chiama 4C 29.30 ed è una lontana galassia che si trova a 850 milioni di anni luce da noi nella direzione del Cancro. L’immagine ottica non mostra alcunché di particolare, ma combinata con l’immagine ripresa ai raggi X dal satellite Chandra della NASA e con l’immagine radio ottenuta dal Very Large Array del NSF, si vede quanto di drammatico sta accadendo nel cuore della galassia. Un gigantesco buco nero nel suo centro sta generando due potenti getti di particelle che vengono scagliate a velocità di milioni di km all’ora. Grazie alla combinazione di raggi X (blu), ottici (oro), e dati radio (rosa), gli astronomi possono ottenere un quadro completo di ciò che sta accadendo. I raggi X rivelano il gas surriscaldato vorticoso attorno al buco nero, alcuni dei quali potrebbero essere consumato da esso. L’emissione radio proviene dai due getti di particelle, e le estremità dei getti mostrano grandi aree di emissione radio al di fuori della galassia.

La galassia 4C 29.30 ripresa nel visibile dal Telescopio Spaziale Hubble della NASA

La galassia 4C 29.30 ripresa nel visibile dal Telescopio Spaziale Hubble della NASA

L'immagine composita con le riprese ai raggi X di Chandra e i getti radio (in rosa)

L’immagine composita con le riprese ai raggi X di Chandra e i getti radio (in rosa)

Il buco nero al centro della 4C 29.30 è  circa 100 milioni di volte più massiccio del nostro Sole.  I dati a raggi X mostrano un aspetto diverso di questa galassia, tracciando il percorso del gas caldo. L’intensa emissione X nel centro dell’immagine dimostra che il gas attorno al buco nero ha una temperatura di milioni di gradi. Una parte di questo materiale può essere consumato dal buco nero, mentre un’altra parte forma un vortice attorno al campo magnetico e viene sparato via dai suoi poli innescando il getto radio. I punti luminosi nei raggi X e radio in prossimità delle estremità dei getti, sono causati da elettroni estremamente energetici che seguono traiettorie curve attorno alle linee del campo magnetico. Essi mostrano dove il getto generato dal buco nero investe la materia della galassia.  Per saperne di più: 4C+29.30: Black Hole Powered Jets Plow Into Galaxy

Ma soprattutto venite al Planetario, vi aggiorneremo su tutte le novità dal cielo profondo